Federica Logo e disegno ALFA_modificato.
Federica WT Posa 2 Web.jpg

 

Il mio metodo, la mia storia.

La vita è come andare in bicicletta: per mantenere l'equilibrio devi muoverti.  A. Einstein

In tutti questi anni di attività ho fatto in modo che molti bambini imparassero a conoscere e ad utilizzare il proprio corpo con tutte le sue potenzialità così da poter affrontare il mondo dello sport completi di quelle capacità e abilità che sono alla base del movimento e del gesto tecnico di qualsiasi disciplina e, soprattutto, alla base delle normali attività e gestualità del vivere quotidiano. 

Ho aiutato tante donne a cambiare la propria vita grazie all'autentico e impegnativo percorso del benessere inteso nel più ampio dei suoi significati: condurre uno stile di vita che sia rispettoso delle regole, oggi finalmente riconosciute, del buon vivere. 

Dieta sana, quindi e movimento almeno tre volte alla settimana.

Per questo il mio lavoro, la mia passione, il mio obiettivo è guidare e accompagnare la persona attraverso un percorso, finalizzato al benessere, che coinvolga sia gli aspetti dell'allenamento fisico che quelli della quotidianità come l'organizzazione dei tempi da dedicare all'esercizio, alla programmazione dei menù, dalla spesa, alla composizione dei pasti...

Con molti anni di esperienza quale insegnante di educazione fisica, personal trainer, ed esperta di nutrizione, ho sviluppato un approccio unico al benessere, ovvero il riuscire a trovare il giusto equilibrio di attività ed allenamento fisico che sia esclusivo e costruito per la singola persona.

Difatti ciò che rende il mio metodo differente, è la personalizzazione, l'unicità dell'intervento per ogni individuo.

 

A mio parere non può esistere un approccio uguale per tutti; è necessario costruire un intervento adatto alla persona, in base alle sue caratteristiche fisiche, alle pregresse esperienze motorie, allo stato di salute, agli stili ed abitudini di vita, agli obiettivi che desidera raggiungere. Una programmazione è davvero valida ed efficace solo se costruita intorno al singolo e, così come fa un sarto, studiata, adattata e "tagliata" solo per quell'individuo.

L'attività fisica negli adulti, nei quali solitamente le velleità agonistiche sono superate, presuppone un approccio che riesca a coniugare divertimento, stimolo e risultati tangibili sia nell'aspetto del proprio fisico che al benessere generale. 

 

I bambini hanno bisogno di giocare, imparare a muoversi, fare un tipo di attività che permetta loro di sviluppare gli schemi motori di base, quali: saltare, correre, arrampicarsi, rotolare  etc...

La ginnastica per gli anziani, invece, deve caratterizzarsi per l'estrema attenzione al tipo di esercizi; questi devono proporre come obiettivo principale la capacità di mantenere il corpo in una condizione di efficienza in grado di contrastare la naturale tendenza alla perdita di alcune capacità ad adempiere gesti di quotidiana utilità: indossare le calze, raggiungere  un'oggetto disposto troppo in alto, piegarsi a raccogliere le chiavi. Azioni che paiono banali, ma che, con l'età, sembrano diventare quasi impossibili e rendono la vita di ogni giorno troppo faticosa sia dal punto di vista fisico che psicologico.

Gli esordi ed il mio percorso fino ad oggi:

 

La mia esperienza si è costruita, prima ancora che con l'inizio dell'attività lavorativa, con l'esperienza diretta di passione per lo sport.

Nasco nel 1968 in una famiglia di sportivi: mamma e papà nuotatori e tuffatori; nonni: un rugbista e un canottiere; zii: un campione Italiano di nuoto e l'altro giocatore di pallanuoto prima,  allenatore di pallavolo poi. Tre zii diplomati I.S.E.F. e, quindi, insegnanti di educazione fisica; mia madre insegnante di nuoto e pioniera del nuoto sincronizzato. 

Sin da bambine io e mia sorella Barbara frequentiamo ambienti sportivi e respiriamo aria di vittorie e di sconfitte, voglia di competizione, di mettersi alla prova di migliorarsi, di allenarsi e faticare per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Da un'antica passione di mia madre per il pattinaggio, mia sorella inizia un corso di pattinaggio su ghiaccio al mitico "Palazzo del Ghiaccio di Milano" ed io, che non volevo essere da meno e che volevo fare tutto quello che faceva mia sorella, insisto così tanto che a 4 anni e mezzo metto i primi pattini da ghiaccio. La carriera di pattinatrice ha inizio.

 

 

Il pattinaggio artistico richiede lo studio della danza in tutte le sue forme perciò, insieme agli amici pattinatori, frequento le lezioni di danza classica con il maestro Walter Venditti ex primo ballerino della Scala di Milano. Diventando grande l'interesse per la danza diventa sempre più forte e la curiosità per altri tipi di danza aumenta: danza jazz, danza moderna, contemporanea, danze caraibiche e perfino rock'n roll.

Perciò l'impegno e lo studio delle due discipline pattinaggio e danza seguono una strada che arricchisce il mio percorso.

A causa di un infortunio, ma non potendo rinunciare allo sport, all'età di 15 anni mi approccio ad una nuova disciplina sportiva: Il Nuoto Sincronizzato. Uno sport molto impegnativo, un'esperienza diametralmente opposta a ciò che avevo provato  fino ad allora. Prima danzavo veloce con i pattini ai piedi ed il vento, che io stessa creavo con la mia velocità, mi faceva credere di volare, ora mi trovavo in acqua. Fluido pesante dal quale dovevo emergere per esibirmi. Ed ancora la danza ha segnato la differenza dandomi la possibilità di esprimere col mio corpo ciò che l'acqua avrebbe voluto sommergere. Ho danzato sempre fino all'età di 40 anni quando ho deciso che mi sarei esibita l'ultima volta in un saggio di danza moderna!

Nel frattempo, ovviamente, ho frequentato la scuola: dopo l'obbligo la mia scelta si è orientata verso lo studio della Scienza dell'alimentazione frequentando l'Istituto Tecnico per Econome Dietiste G. Natta di Milano.

Nell'estate del 1988 dopo il diploma di Scuola Superiore insieme ad un gruppo di appassionati (tra cui mia sorella) diamo vita alla prima compagnia italiana di professionisti del pattinaggio: la "Ice Dance Company" con la quale abbiamo girato  l'Italia esibendoci in spettacoli di pattinaggio sul ghiaccio.

Nel 1989 e nel 1990 partecipo con il mio partner di pattinaggio Alessandro De Leonardis ai Campionati del Mondo professionisti di pattinaggio su Ghiaccio tenutisi a Jaca, Spagna.

Solo un'altra coppia Italiana aveva fatto la stessa esperienza anni prima.

Nello stesso anno comincio l'Istituto Superiore di Educazione Fisica (I.S.E.F.) che completo nei canonici 3 anni di corso di Laurea presentando una tesi di ricerca sulla Alimentazione in una squadra di Pallavolisti; una parte di strada che avevo sognato di percorrere stava prendendo forma: applicare lo studio dell'alimentazione alla pratica sportiva.

Dopo il diploma comincia la carriera professionale durante la quale  inizio a mettere in pratica tutto quello che ho imparato: insegnare ai bambini e alle persone di ogni età a prendere coscienza del proprio corpo imparando ad utilizzarlo, avendone rispetto e comprendendo che attraverso il corpo e la fisicità passa la nostra relazione con il mondo e con il prossimo. Tutto ciò non basta. Gli interessi aumentano. Divento Istruttore di Fitness musicale, di Acquagym, Acquaerobica, Fitness in acqua ed insieme ai brevetti, acquisisco pian piano esperienza  mettendo in pratica ciò che imparavo e facevo mio attraverso il lavoro nei vari contesti: psicomotricità con i bambini dai 4 ai 6 anni; attività di avviamento allo sport per il secondo ciclo della scuola primaria; fitness con gli adulti,  ginnastica dolce e posturale con gli anziani. Collaboro, inoltre, con medici e fisiologi nella stesura di programmi alimentari bilanciati e personalizzati per atleti e non atleti.

Dopo la nascita delle mie due bellissime bambine, alla cui crescita mi sono dedicata a tempo pieno, ho ricominciato a dedicarmi a ciò che è sempre stato il leitmotiv della mia vita: l'insegnamento dello sport, il movimento, la musica e il canto per i quali  ho sempre riservato una grande passione.

Nel 2009 ritorno a bordo vasca a Cagliari dove ho vissuto dal 2008 al 2016 creando un bel gruppo di ballerine dell'acqua insegnando loro i primi rudimenti del nuoto sincronizzato e nel 2014 ho avuto l'onore di accompagnare due atlete ai Campionati Italiani di tale disciplina sportiva. 

Nel frattempo il mio interesse per l'argomento della nutrizione aumenta. Il rendermi conto che nonostante il tema dell'alimentazione sia ormai ridondante, ovunque si parli di cibo, le persone sembrano essere sempre più confuse dalle mode e dalle false promesse; disorientate sul come dovrebbe essere una sana alimentazione, così nel 2010 prendo la certificazione come Operatore G.I.F.T. nuova dieta di segnale, un approccio a 360°sul tema della nutrizione.

Nello stesso anno conosco una nuova disciplina sportiva: il Nordic Walking che trovo così affascinante da decidere di studiarla per poterla insegnare.

Divento Istruttore di Nordic Walking.

Questa attività è così completa da essere perfetta per qualsiasi età e praticandola mi sono resa conto di quanto sia efficace per combattere gli acciacchi della vita moderna: cervicalgie e problemi cronici della schiena, fibromialgia e per cardiopatie, obesità e malattie dismetaboliche.

Nel 2011 decido di seguire un corso in grado di coniugare in una sola parola tutto ciò che fino ad allora aveva rappresentato i miei interessi ed acquisisco la certificazione  di Operatore di Fitness Metabolico con il Dott. Mario Manai primari del reparto Diabetologia e malattie metaboliche dell? Ospedale San Giovanni di Dio di Cagliari.

Da quest'ultimo percorso nasce la coscienza che, al di fuori delle esperienze sportive-agonistiche che hanno caratterizzato la mia storia, per me dedicarmi al movimento è una forma imprescindibile di mantenimento del benessere del corpo e dell'anima.

Per questo la scelta del tipo di attività  ed il metodo con cui questa viene messa in pratica dev'essere affidata a persone competenti che siano in grado di accompagnare in tale percorso affinché questo sia armonico.

Chi scorge una differenza tra spirito e corpo non possiede né l'uno, né l'altro. O. Wilde

Training in Miami Beach.jpg
F40 capo Coda Cavallo.jpeg
Different look Style.jpg

Milano - Italy

federicaquaranta@yahoo.it

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon